rivista internazionale di cultura

Recenseide

Renato Scarpa la maschera rassicurante di un antidivo

  • 10 marzo 2016
  • 14:50

Una formazione che va dal Teatro Tascabile Milanese al Centro Sperimentale di Cinematografia. Una carriera teatrale che lo vede protagonista, tra gli altri, de “Il bagno” di Parenti, de “Il girotondo” di Menegatti, o lo impegna, ad esempio, al fianco di Mariangela Melato nel pirandelliano “Vestire gli ignudi”. Poi, il cinema, dove ben presto si qualifica come uno dei più apprezzabili caratteristi di commedie italiane.

renato scarpa-cazzaniga

Renato Scarpa nella scena in taxi di “Così parlo Bellavista” (1984, Luciano De Crescenzo) in cui l’attore interpreta il dottor Cazzaniga, nuovo direttore del personale dell’AlfaSud proveniente da Milano ma presto, e volentieri, corrotto dalla cultura partenopea

Scelte oculate, una comicità intelligente, “di testa” e non “di sberleffo” la sua, una maschera di riservatezza, bonaria e rassicurante ma, a una seconda lettura, un’espressione velata di fiera tristezza. Atta dunque a conformarsi alla drammaticità di “Un borghese piccolo piccolo”, “Il giocattolo”, “Giulia e Giulia”. E all’esordio con i fratelli Taviani, che lo vollero sia in “Sotto il segno dello scorpione” che in “San Michele aveva un gallo”.

Trasformismi mai scontati per un interprete che non ha mai voluto diventare “personaggio”. Questo malgrado performance di sottile carica tragicomica come il mammone turbato da Massimo Troisi in “Ricomincio da tre”, l’amico indeciso di Carlo Verdone in “Un sacco bello”, il preside ne “La stanza del figlio e il cardinale decano in “Habemus Papam”, entrambi di Moretti, fino alla folgorante, ambigua, miserabile caratterizzazione del colonnello Lohengrin Pera dei servizi segreti ne “Il ladro di merendine” montalbaniano. Un antidivo da sempre, un attore capace di “darsi”, oltre che di “dare”.
(Alfonso Pasti)

Letture
R. Chiti, E. Lancia, A. Orbicciani, R. Poppi, Dizionario del cinema italiano – Gli attori, Gremese 1998


Guarda Renato Scarpa con Carlo Verdone in “Un sacco bello”
nella scena al “Palo della morte”:

Guarda Renato Scarpa oggi, sui luoghi di un “Un sacco bello”:

leMAG-banner

A FUOCO | l'eccezione

Storie online: cultura dall'Italia e dal mondo. Ogni giorno

error: