rivista internazionale di cultura

IN FILA PER UNO

Il “Viaggio in India” di Makhmalbaf. Le risposte a “un universo pieno di merda” di sei religioni diverse (e uguali)

  • 23 novembre 2015
  • 18:07

Dopo “Viaggio a Kandahar”, premio della giuria ecumenica a Cannes nel 2001, la BIM ha reso titolare il regista iraniano Mohsen Makhmalbaf di un “Viaggio in India” (“L’urlo delle formiche”, in originale). Il film racconta di una giovane coppia che dall’Iran si reca nel subcontinente indiano per consumare il vviaggio-in-india-uomoiaggio di nozze e vedere l’”uomo completo o perfetto” di cui hanno sentito parlare dal loro maestro di meditazione.

Il marito è scettico e ateo, la donna propensa alla spiritualità. L’India si rivelerà luogo di incontro e scontro fra i due. E nell’ultima tappa del loro cammino, a Benares, sulle rive del Gange, vedranno persone che bevono l’acqua in cui urinano e in cui gettano le ceneri dei loro morti. Vedranno il luogo in cui la vita e la morte sono una cosa sola. Sono immagini di crudo splendore, apprezzabili col viatico della leggerezza amministrata da un sadhu tedesco, un asceta che aiuta le persone a morire e che impartisce un’autentica lezione di tolleranza. Sarà lui infatti, a spiegare al viaggiatore pessimista, oppresso dal peso delle sue certezze che, se l’universo è pieno di merda, se è vero “che la merda piove costantemente su di noi, che c’è sempre qualcosa che ti ricopre di merda, che la merda si muove, va avanti da sola, piove sempre sopra di noi” – che non esiste garanzia assoluta, non esiste sollievo finale – le religioni sono tutte uguali nell’essere nient’altro che risposte diverse alla stessa merda. Queste:

1. i cattolici ti dicono “sei tu che la meriti”
2. i protestanti ti dicono “lasciamo che accada agli altri”
3. i musulmani ti dicono “è volontà di Allah”
4. mentre gli ebrei ti dicono “perché accade sempre a noi!?”
5. i buddisti invece dicono “in realtà, questa non è vera merda”
6. in Giappone, i buddisti zen dicono “concentrati sul suono della merda che cade”

(Maria Teresa De Luca)


→ Guarda la scena di “Viaggio in India”:


Approfondimenti >

Storie

altri approfondimenti >
StorieMAG

English dept >

Storie

more >
momentismo-banner

Storie da leggere >

Storie

altre Storie da leggere >

A FUOCO | l'eccezione

Storie online: cultura dall'Italia e dal mondo. Ogni giorno

error: