rivista internazionale di cultura

d'Italia

VENETO

Cosa imparare da un vagabondo sul Sile

(Simone Santarelli) – Con occhi solcati da un’ineffabile senso della vita osserva, quel vagabondo. Un narratore nello scorrere dell’esistenza. Del vagabondo di Chaplin non ha che l’aggettivo; eppure ben si intende, come diga, nei tempi moderni. Lungo il fiume trevigiano cfiume-silehe costeggia le antiche mura, corazzieri della città vecchia, pasteggia. Inerme, vedo quel vagabondo dipingere il ritratto del realismo tecnologico. Immobile, lungo la riva del Sile, genera con la sua luce l’unico punto di fuga.

Attorniato da una marea indefinita e chiassosa. Il lento andamento di quell’uomo cozza con l’inesorabile scorrere del tempo. Abbandonato al moto perpetuo dei giorni, in un mondo parallelo dove le ore non avranno mai un prezzo, così come la vita. Morde faticosamente quel pasto frugale, frutto di elemosina o chissà quale infrazione alla legge degli uomini. Un essere che nulla ha se non se stesso è, altrettanto che uno materialmente ricco, subordinato alle norme che ne disciplinano la vita.

Mi chiedo se sia consapevole dell’infinita quantità di leggi che pesa sulla sua esistenza. Questo oligarchico giovamento di libertà, scandito dalla mente degli scrittori della storia attraverso  parole travestite da sovranità popolare, in una democrazia utopistica. È stato qualcuno a scrivere che siamo liberi, dunque non lo siamo mai stati.

Eppure scorgo in lui il seme della follia. Estraniato dalla vanità della sua infanzia, fin troppo malleabile per non evolvere con le redini dell’educazione cristiana e borghese. Porta con sé cicatrici di battaglie e sofferenze contro la volgarità delle mode di pensiero. Una giacca di seconda mano per proteggersi dal freddo, un paio di guanti e un berretto. Quelle scarpe rotte, trovate chissà dove e al fianco una valigia colma di nulla; quel nulla che lo ha reso ombra.

Si accorge di me. È in piedi a fatica. Fissa i miei occhi per qualche istante, mi regala un sorriso. Volge lo sguardo, inghiottito dal mondo.

ditalia-banner

Approfondimenti >

Storie

altri approfondimenti >
abbonamenti

English dept >

Storie

more >
mimmo-cavallo

Storie online: cultura dall'Italia e dal mondo. Ogni giorno

error: