rivista internazionale di cultura

Corsi

1° LIVELLO – IL PROGRAMMA

• Prima lezione: l’arte del più e del meno
di Gianluca Bassi

• Pronti, ai posti…
guida ragionata al Corso di scrittura letteraria

Scrivere un libro in 6 W
(Il programma del Corso è ispirato dall’approfondimento della celebre regola delle 5 W che nel galateo giornalistico sovrintende ogni articolo. Per cui, affinché una narrazione sia chiara e in grado di fornire al lettore le informazioni fondamentali sulla storia che intende descrivere, dovrebbe rispondere fin dal principio a cinque domande chiave che in inglese cominciano tutte con la W: who (chi), what (cosa), where (dove), when (quando), why (perché). In un contesto più propriamente editoriale, non stona considerare anche una sesta W, ovvero which way (come). Ebbene, queste 6 essenziali domande scandiscono gran parte degli elementi teorici del Corso)

Chi. L’autore: fibra e carattere; spirito d’osservazione e curiosità; interesse per gli altri (o altruismo); investigare, ascoltare; leggere; ragionare; i sintomi del talento. Gardner, bisogna essere solo un po’ svitati. Proust, lo scrittore è un traduttore. Hesse, tacere, osservare, aspettare. I personaggi. Simenon, il personaggio di romanzo. Borges, il personaggio male inventato. Esempi: Attanasio, Polizzi. Joyce, Kernan e Power. Castelli, Don Eliseo. Pessoa, il signor Vasques. Sciascia, l’inesistente Borges. De Luca, Massimo. Barthes, Oliver G.

Cosa. Il soggetto della storia. Manganelli, cinquantanove. Il piano o la mappa della narrazione. José Cela, spontaneità dell’idea. Malerba, scrittura come sgombero. Borges, che cosa scrive uno scrittore. Manganelli, il tema e la trama. Bernhard, una storia in breve

Come. Il mestiere. I ferri del mestiere. Il lessico. Misura e semplicità. Serra, il romanzo è un altro mestiere. Manganelli, studiare geologia per diventare scrittore. Il metodo. Cotroneo, un lavoro metodico. Il blocco dello scrittore e l’ispirazione. Nabokov, dalla fase dissociativa a quella associativa. Gardner, la magia dello scrivere. García Márquez, solo su carta bianca, ruvida e di36 grammi. Yourcenar, scrivo prima col pensiero. José Cela, scrittura come perseveranza. Rituali di scrittura. Bernhard, scrivo dovunque. Perec, quando scrivo e quando no. Stevenson, in soli tre giorni. La scaletta dei capitoli. Buzzati, piano di lavoro. L’incipit: i diversi modi di cominciare; celebri inizi; “capitolo primo”. Calvino, la spontaneità. Le revisioni. Kerouac, senza correzioni né incertezze. La cottura a fuoco lento. Le descrizioni: pazienza; parole; il dettaglio; i dettagli. Perec, “non vedo questo portacenere”. I dialoghi: avere orecchio. Cerami, spiegare in modo invisibile. Lagercrantz, il ritmo è tutto. Il finale.

Dove. Handke, scenari. García Márquez, l’America Latina e i Caraibi. Bernhard, scrivere in mezzo al rumore. Joyce, scrivere in mezzo al rumore (reprise). Vladimir Nabokov, i treni. Taibo II, una realtà alternativa.

Quando. Il tempo: fabula e intreccio; suspense e mistero. Stevenson, ogni evento illustri il motivo. Il tempo della narrazione. Borges, cercare l’epoca adatta al racconto.

Perché. Il senso della storia. Tabucchi, perché e per chi si scrive. García Márquez, i significati nascosti. Taibo II, il vero Parnaso, ovvero perché scrivere. Calvino, il lettore si deve divertire. Cotroneo, il timore della stroncatura; la critica letteraria. Tamaro, la ricerca di valori profondi. Calvino, il lettore si deve divertire. Tamaro, scrivo per le persone che conosco. Sciascia, tutte le interpretazioni di un libro. Moravia, dall’epifania all’illuminazione. Kafka, la grandezza del corpo (tipografico). Gide, un urgente bisogno di simpatia. Simenon, il romanzo è una passione. Sabato, un’artista non può spiegare la sua opera.

• Dai retta a loro – consigli e lezioni d’autore

• Jerry Stahl – un romanzo passo per passo (analisi dettagliata del romanzo “Mezzanotte a vita” di Jerry Stahl)

• Gerald Locklin – sorprendere il lettore (analisi del romanzo “Più morto che vivo”)

• Mario Capanna – come si scrive un saggio

• Come pubblicare
Il mercato editoriale, la scelta di un editore, gli editori, gli agenti, il contratto, editing, bozze, impaginazione, grafica, distribuzione

• Literabilia
libri e letteratura da ascoltare

• Palestra narrativa
18 esercizi di scrittura

• Le riviste letterarie e il web

• Bibliografia

artisti-crisi

Storie online: cultura dall'Italia e dal mondo. Ogni giorno

error: